rotate-mobile
Cronaca

Panico al supermercato: taglierino contro la commessa, fugge con 2.000 euro

La fuga del malvivente è durata poco. È stato arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Brescia

Nel tardo pomeriggio del 31 marzo, la squadra Mobile di Brescia ha arrestato un cittadino italiano – residente nel Bresciano – con l'accusa di rapina aggravata. L’uomo, da giorni monitorato dagli investigatori, è stato fermato subito dopo essere uscito da un supermercato, all’interno del quale – pochi istanti prima – armato di taglierino aveva minacciato una commessa, facendosi consegnare una somma in contanti di oltre 2 mila euro, prelevati dalla cassa.

Le attività investigative della Mobile, effettuate sotto la direzione della Procura, hanno permesso di rintracciare a carico dell’arrestato almeno altre cinque rapine messe a segno nelle ultime due settimane, una delle quali sarebbe stata consumata ai danni degli addetti all’area di servizio "Valtrompia" dell’autostrada A/4 (in data 28 marzo) e ulteriori quattro episodi che sarebbero avvenuti all'interno di farmacie e negozi della nostra provincia. 

Tutte le vicende sono accomunate dalla presenza di un rapinatore solitario, armato di taglierino e parzialmente travisato da cappello e mascherina. Durante l'udienza celebrata nella mattinata del 2 aprile, l’arresto è stato convalidato e nei confronti del malvivente è stata disposta la misura della custodia in carcere, in attesa della celebrazione del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panico al supermercato: taglierino contro la commessa, fugge con 2.000 euro

BresciaToday è in caricamento