Vetrina sfondata a mazzate: colpo da migliaia di euro in boutique

Razzia di abiti e accessori al negozio Rail di Corso Cavour a Brescia: probabile bottino da migliaia di euro. Hanno agito in tre, armati di mazze a passamontagna: vetrina sfondata. Poi in fuga in automobile

L'interno del negozio Rail (fonte: Facebook)

Vetrina sfondata a colpi di mazza, passamontagna in testa e forse una coppia di complici, a fare da palo: hanno puntato alcuni dei capi più costosi, caricati in sacchi e poi in macchina, prima di una fuga rocambolesca nella notte. Ma hanno fatto male i conti: le telecamere di videosorveglianza di una vicina banca avrebbero almeno ripreso il numero della targa dell'auto utilizzata per fuggire.

Brusco risveglio in notturna per i proprietari del negozio Rail di Brescia, ingresso in Corso Cavour e in Via San Martino della Battaglia, boutique d'alta moda che vende Dolce&Gabbana, Ralph Lauren, Jimmy Choo, Michael Kors, Paco Rabanne. Insomma abiti e accessori che costano: per questo il bottino del furto potrebbe essere quantificabile in svariate migliaia di euro.

Ladri in azione lunedì sera, poco prima di mezzanotte: arrivati dall'angolo in tre hanno sfondato la vetrina con delle mazze. Pare che altri due facessero il palo non troppo lontano. All'interno una vera razzia di vestiti, abiti e accessori. Poi la fuga, a bordo di un'auto di cui però sarebbe stata inquadrata la targa.

Indagini della Polizia in corso: oltre ai filmati di videosorveglianza gli inquirenti avrebbero raccolto alcune testimonianze, di gente che abita in zona. E che potrebbe aver assistito alla scena, anche se il colpo è durato una manciata di minuti: ladri in fuga prima di mezzanotte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento