menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Arrestatemi: voglio ottenere il permesso di soggiorno"

La strana storia di Aziz Neslani, 31enne originario del Marocco e ricercato per una rapina a Brescia. Condannato a otto mesi di carcere, ha scelto di costituirsi per poter ottenere, un giorno, il permesso di soggiorno

Ha deciso di costituirsi e di scontare la sua pena in terra italiana. Di modo che un giorno, se tutto va come deve andare, potrà finalmente ottenere il permesso di soggiorno e uscire così dalla sua condizione clandestinità.

La (strana) storia di Aziz Nezlani, 31enne originario del Marocco ma che ha vissuto anche a Brescia, e che proprio in città si era fatto ‘beccare’ durante una rapina. Non era stato arrestato ma comunque identificato e condannato a circa otto mesi di reclusione.

Scappato a Bolzano per nascondersi, per non farsi trovare. Poi, di colpo, l’illuminazione giuridica: con una pendenza penale alle spalle il permesso di soggiorno mai si rinnoverà. Dunque meglio farsi arrestare, ha pensato, e scontare la giusta pena.

Ha così deciso di telefonare alla polizia: ha chiamato il 113, si è fatto venire a prendere da una volante della Questura di Bolzano, di fronte alla sala bingo cittadina. Ora andrà in carcere, probabilmente a Brescia. E tra otto mesi se ne riparlerà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento