Far West a Brescia: pistola in pugno, sequestrati impiegati Lidl

Tentativo di rapina venerdì mattina in via Vallecamonica. Due rapinatori hanno rinchiuso i dipendenti del supermercato all'interno di uno sgabuzzino, poi hanno cercato di aprire la cassaforte temporizzata

Attimi di puro panico venerdì mattina in città a Brescia, quando - verso le 6.30 - due uomini armati di pistola hanno assaltato il supermercato Lidl di via Vallecamonica.

I malviventi hanno dapprima minacciato una dipendente, obbligandola a farli entrare nei locali. Una volta dentro, si sono poi occupati dei tre suoi colleghi, rinchiudendoli in uno sgabuzzino.

A quel punto hanno cercato d'aprire la cassaforte temporizzata ma, non riuscendoci e vedendo che l'operazione si stava rischiosamente prolungando, hanno deciso di abbandonare e di scappare a bordo di una Ford Fiesta rubata a una delle impiegate.

Dopo la fuga, è scattato l'allarme alle forze dell'ordine. Sentite le testimonianze dei lavoratori, ancora sotto shock, è subito iniziata la caccia all'uomo coordinata dalla Questura di Brescia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento