Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Piazzale Spedali Civili

Rapina a mano armata al Civile, vigilanti pestati a sangue: in manette 5 banditi

La banda, ritenuta responsabile di almeno tre colpi, era composta solo da bresciani, di età compresa tra i 28 e i 42 anni

Rapina aggravata, furti, lesioni e ricettazione: sono le accuse alle quali dovranno rispondere i cinque cittadini bresciani, di età compresa tra i 28 e 42 anni, arrestati all'alba di giovedì dai Carabinieri di Brescia. Una banda ben organizzata e inserita nel contesto criminale cittadino: per tre di loro si sono aperte le porte del carcere, mentre gli altri due sono ai domiciliari. 

Le misure cautelari sono state eseguite al termine delle indagini, coordinate dalla Procura, che hanno consentito di fare luce su una rapina avvenuta al Civile di Brescia, una brutale aggressione ai danni di una guardia giurata di un'autosalone della città e su alcuni furti messi a segno in uffici commerciali. 

L'attività investigativa è partita proprio dalla violenta rapina al Civile dell' 11 dicembre 2014: tre malviventi, con il volto travisato e due pistole in pugno (una revolver e una semiautomatica), hanno fatto irruzione nel nosocomio cittadino. Dopo averle minacciate, hanno legato le due guardie giurate, sottraendo loro le pistole: nella colluttazione un vigilantes ha riportato lesioni, poi giudicate guaribili in 8 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a mano armata al Civile, vigilanti pestati a sangue: in manette 5 banditi

BresciaToday è in caricamento