menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si fingono suoi amici, poi gli rubano il cellulare: li segue e li fa arrestare

L'episodio nei giorni scorsi in città. I due malviventi, un 20enne italiano e un 18enne pakistano, hanno avvicinato la vittima, un 19enne italiano, all'interno del centro commerciale Freccia Rossa. Con una scusa lo hanno poi portato al parco 'Venturini', dove lo hanno rapinato

Ha dato troppa confidenza alle persone sbagliate e si è trovato senza il proprio cellulare. È quanto accaduto nei giorni scorsi ad un 19enne italiano, rapinato da due giovani che, a quanto pare, facevano parte della sua cerchia di conoscenti. Ingannato, ma non beffato: nonostante le minacce subito il ragazzo è riuscito a incastrare i due falsi amici, facendoli arrestare. 

Il primo incontro al centro commerciale Freccia Rossa, nell'area ristorazione, dove uno dei due malviventi, un 20enne italiano, ha avvicinato la vittima chiedendogli una sigaretta: poi l'invito a seguirlo sulla balconata,  per fumarla in compagnia. 

Due chiacchiere, qualche battuta e un nuovo invito: lasciare il centro commerciale per fare una passeggiata al parco 'Venturini' insieme al complice, un 18enne pakistano. Una volta al riparo da occhi e telecamere indiscrete, i due hanno abbandonato i convenevoli e sono passati alle minacce. "Se non ci dai il cellulare finisce male" avrebbero detto alla vittima, che ha così consegnato il suo smartphone senza batter ciglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento