Brescia: sequestro di persona ed estorsione, sette in manette

La banda, arrestata dai Carabinieri del Comando Provinciale in collaborazione con la Direzione Distrettuale Antimafia, stava progettando altri rapimenti in Lombardia

Sette egiziani, tra cui una donna, sono stati arrestati dai Carabinieri del Comando Provinciale di Brescia perché ritenuti responsabili del sequestro di un connazionale a scopo di estorsione avvenuto alla fine di settembre.

I provvedimenti di fermo, emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia bresciana, hanno colpito la banda composta da sei uomini e una donna che, con base operativa in provincia di Monza, aveva progettato ed eseguito il sequestro di un egiziano residente nella nostra provincia. I sette, secondo gli inquirenti, progettavano altri rapimenti in Lombardia.

I reati contestati sono sequestro di persona a scopo di estorsione, lesioni, rapina ed estorsione aggravate in concorso. Durante l'operazione sono stati sequestrati anche l'appartamento dove la vittima, malmenata dai connazionali, era stata detenuta e il veicolo utilizzato per il trasposto e gli spostamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • Auto sbatte contro il guard rail e si ribalta: morto un bambino, ferite due ragazzine

  • Infarto nel parcheggio dell'ospedale: morto ex preside e sindaco bresciano

  • 13enne ruba 9mila euro in casa propria, poi subisce la rapina da due amici

  • Malore fatale: prematuro addio al commercialista Francesco Bonomelli

Torna su
BresciaToday è in caricamento