Cronaca

Costrinse la figliastra minorenne a rapporti orali: condannato operaio bresciano

Per due anni avrebbe abusato sessualmente della figlia 14enne dell'attuale compagna: il tribunale di Brecsia ha condannato l'uomo, un 53enne, a 4 anni di carcere. Lui si è detto innocente, ma durante il primo interrogatorio in procura aveva dichiarato: "Da sobrio non ricordo di averla toccata"

L'agghiacciante storia di abusi si è verificata in un paese della Bassa Orientale ed era rimasta nascosta fino ai primi giorni di settembre, quando la ragazzina -tra le lacrime- aveva confessato alla madre di avere subìto violenze e molestie dal patrigno: un 53enne bresciano operaio edile. 

 La giovane, una 14enne bresciana, aveva raccontato ai carabinieri che l'uomo l'aveva ripetutamente toccata nelle parti intime e costretta a rapporti orali: abusi e violenze che sarebbero andate avanti per due anni e per le quali il 53enne è stato condannato a 4 anni di carcere per violenza sessuale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costrinse la figliastra minorenne a rapporti orali: condannato operaio bresciano

BresciaToday è in caricamento