menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gas radioattivo in una scuola bresciana: chiuse le aule laboratorio

Concentrazioni di radon sopra il limite di legge alla Calini di Via Nino Bixio: interdette agli studenti tutte le aule laboratorio. Chiusa anche la mensa: e i ragazzi mangiano i panini

Gas radioattivo in una scuola di Brescia. Oltre i limiti di legge: per questo motivo le aule laboratorio (sotterranee) della scuola elementare Muzio Calini di Via Nino Bixio, quartiere del Carmine, non sono ancora state aperte agli studenti con il nuovo anno scolastico. Lo scrive BresciaOggi.

Il problema in realtà era già stato rilevato sul finire dello scorso anno. La segnalazione, partita da alcuni genitori, ha poi permesso di verificare ai tecnici dell'Ats come appunto nelle aule adibite a laboratori (pittura, musica e così via) la concentrazione di gas radon fosse superiore ai limiti di legge.

Dati precisi non ce ne sono: si sa soltanto che la concentrazione supererebbe i 300 Bequerel per metro cubo. Anche la mensa per il momento non è agibili: ai ragazzi, in questi giorni, invece di un pranzo completo viene somministrato un pic-nic, a base di panini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento