Cronaca Brescia 2 / Via San Giovanni Bosco, 15

Oratorio Don Bosco, rissa tra genitori nella partita dei bambini

In campo i ragazzi del 2003 e del 2004, categoria Pulcini, Bettinzoli contro Castelmella. Insulti e parole tra le due 'tifoserie', a fine partita alcuni genitori vengono alle mani. Sul posto tre pattuglie di Polizia

Chi ben comincia è a metà dell’opera. Anche quando si parla di educazione, di sportività, quando in mezzo ci sono ragazzi ancora giovanissimi, che purtroppo devono ‘affrontare’ un esempio che sarebbe meglio non seguire, e nemmeno imitare.

Era una domenica come tante, all’oratorio Don Bosco di Brescia. In campo due squadre della categoria Pulcini (ragazzi del 2003 e 2004) che del pallone già comprendono il valore agonistico, ma soprattutto scendono in campo per divertirsi, crescere e migliorare.

Una categoria dove si gioca tutto l’anno, ma dove non ci sono né punti né classifica. Ma questo non è bastato, e tra tifoserie avversarie (in campo la Bettinzoli contro il Castelmella) i genitori non se la sono mandata a dire, anzi.

Insulti e parolacce per tutto il proseguire del match, poi si è arrivati alle mani. Genitori infuriati, e l’imprecazione è gratuita, anche personalizzata: “Terrone di m..”, oppure “Figlio di p..”. Dalle parole ai fatti, il passo è sempre troppo breve: ed ecco che vola qualche pugno.

L’arbitro di giornata chiama il 113, raccontando della rissa. In pochi minuti, tra chiesa e oratorio, arrivano tre pattuglie, e sei poliziotti. Le anime si placano, mentre ci si augura che non capiti mai più.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oratorio Don Bosco, rissa tra genitori nella partita dei bambini

BresciaToday è in caricamento