Sorgenti radioattive, un nuovo caso ogni mese: 149 si trovano ancora in azienda

I dati forniti dall'Ats a margine della simulazione di un'emergenza radioattiva alla Ori Martin di Brescia: in tutta la provincia, e in 20 anni, quasi 300 rilevamenti di "sorgenti radioattive"

In tutta la provincia, secondo quanto rilevato dall'Ats, in 20 sarebbero poco meno di 300 le sorgenti radioattive individuate, 284 per la precisione. Di queste, la maggioranza sarebbero in Valtrompia.

Ne rimangono poco più della metà: 149 sono infatti ancora depositate nelle aziende dove sono state trovate, ovviamente dopo la messa in sicurezza. Anche plurisecolare, come quanto successo ad esempio per le Acciaierie Venete di Sarezzo.

Sarebbero invece 135 le sorgenti radioattive che sono state smaltite. E quelle che mancano? In tutto sono 17, e sono quelle che sono state poste sotto sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento