Cronaca

Terremoto e neve, gli angeli bresciani al lavoro nelle zone colpite

Il lavoro senza sosta di un'ottantina di operatori bresciani della Protezione Civile, affiancati da una decina di uomini del Soccorso Alpino. Al lavoro a Visso e dintorni, con il rischio alluvione

Sono almeno un'ottantina gli operatori bresciani della Protezione Civile impegnati in prima linea nelle zone terremotate del centro Italia. Sono partiti giovedì scorso, hanno raggiunto Visso (in provincia di Macerata), ancora oggi sono al lavoro tra i piccoli paesi montani che oltre al dramma del terremoto devono affrontare il freddo e la neve.

Sono stati affiancati da una decina di specialisti del Soccorso Alpino, partiti da 7 diverse stazioni provinciali. Da tutta la provincia anche gli operatori della Protezione Civile, partiti tra giovedì e venerdì scorso.

Le organizzazioni che hanno raggiunto le Marche sono quelle dei Comuni di Botticino, Bovezzo, Val Carobbio Brescia, Castelcovati, Chiari, Ghedi, Lumezzane, Mazzano, Nave, Odolo, Rezzato, Rodengo Saiano, Castegnato, Ceto, Concesio, Cortefranca, Montichiari, Ome, Palazzolo, Roè Volciano e Salò.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto e neve, gli angeli bresciani al lavoro nelle zone colpite

BresciaToday è in caricamento