menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sesso con minori, patteggia anche il commercialista Perini

Il gip ha accolto la richiesta di patteggiamento, condannandolo a un anno e otto mesi di carcere con pena sospesa. Per lui, come per gli altri sette professionisti finiti nell'inchiesta Baby Parking 2, l'accusa era di prostituzione minorile

Il suo nome era finito nella lunga lista di professionisti lombardi accusati di prostituzione minorile e detenzione di materiale pedopornografico, al termine dell'inchiesta Baby Parking Due condotta dalla Polizia Locale di Montichiari. Un'indagine scaturita dall'analisi dei tabulati telefonici dei ragazzini già coinvolti nella prima inchiesta sulla prostituzione minorile, che aveva portato all'arresto di Caludio Tonoli, il 56enne di Collebeato positivo all'Hiv. 

Davide Perini, commercialista 52enne bresciano, aveva fin da subito scelto la strada del patteggiamento. Una richiesta accolta ieri dal Gip del tribunale di Brescia, che lo ha condannato a un anno e otto mesi di carcere, con pena sospesa. Anche altri due indagati - il 40enne Matteo Parenti e il 67enne padovano Ivo Amendolagine, presidente dell'associazione bresciana della Proprietà Edilizia - avevano già patteggiato la condanna nei giorni scorsi.

Rito abbreviato per altri 4 imputati: il 38enne Edilberto Rinaldi, architetto nonché presidente della Riserva delle Torbiere del Sebino, il 57enne Enrico Caniggia, titolare di un centro estetico di Manerbio e il 41enne di Bolzano Killian Plattner. Il pubblico ministero Ambrogio Cassiani ha chiesto per loro una condanna a 3 anni  e 4 mesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento