rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca

Sesso con minori, patteggia anche il commercialista Perini

Il gip ha accolto la richiesta di patteggiamento, condannandolo a un anno e otto mesi di carcere con pena sospesa. Per lui, come per gli altri sette professionisti finiti nell'inchiesta Baby Parking 2, l'accusa era di prostituzione minorile

Il suo nome era finito nella lunga lista di professionisti lombardi accusati di prostituzione minorile e detenzione di materiale pedopornografico, al termine dell'inchiesta Baby Parking Due condotta dalla Polizia Locale di Montichiari. Un'indagine scaturita dall'analisi dei tabulati telefonici dei ragazzini già coinvolti in una prima inchiesta sulla prostituzione minorile.

Davide Perini, commercialista 52enne bresciano, aveva fin da subito scelto la strada del patteggiamento. Una richiesta accolta ieri dal Gip del tribunale di Brescia, che lo ha condannato a un anno e otto mesi di carcere, con pena sospesa. Anche altri due indagati - il 40enne Matteo Parenti e il 67enne padovano Ivo Amendolagine, presidente dell'associazione bresciana della Proprietà Edilizia - avevano già patteggiato la condanna nei giorni scorsi.

Rito abbreviato per altri 4 imputati: un 38enne, il 57enne Enrico Caniggia, titolare di un centro estetico di Manerbio e il 41enne di Bolzano Killian Plattner. Il pubblico ministero Ambrogio Cassiani ha chiesto per loro una condanna a 3 anni  e 4 mesi.

Un anno e quattro mesi la richiesta per Guido Zanetti, professore di Tedesco in un istituto superiore della bergamasca. Il loro destino processuale si deciderà nell'udienza del 23 gennaio, quando verrà emessa la sentenza. L'unico che andrà in aula è il medico leccese: il 60enne Francesco Mauro Fumarola.

Secondo quanto ricostruito gli indagati, avrebbero contattato i minori - all’epoca dei fatti 16enni - su alcuni siti di incontri, poi la conoscenza e lo scambio di messaggi sarebbe proseguita su Whatsapp, mentre i rapporti sessuali sarebbero avvenuti nelle abitazioni, negli uffici e in auto. Alcuni degli incontri - sembra siano una trentina quelli accertati, avvenuti tra il gennaio del 2015 e il febbraio 2016 - sarebbero stati anche filmati. Registrazioni che avrebbero potuto essere diffuse in rete, ma che sono finite nelle mani degli inquirenti e diventate prove fondamentali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso con minori, patteggia anche il commercialista Perini

BresciaToday è in caricamento