Cronaca

Mollato dalla moglie, lui nega tutto: "Non ho fatto sesso con quei ragazzini"

Primi interrogatori per gli 11 indagati di Brescia, Bergamo, Milano e Pavia: tra di loro anche il parroco don Diego Rota, il sieropositivo bresciano Claudio Tonoli. Indagato anche Corrado Fumagalli

Foto di repertorio

Il volto noto per il momento è ancora lui, Claudio Tonoli: il 56enne sieropositivo già alla ribalta delle cronache a seguito dell'inchiesta 'Baby Park' della Polizia Locale di Montichiari, e ora di nuovo sotto accusa nel corso dell'inchiesta sui 'baby squillo', ragazzini minorenni che venivano pagati in cambio di prestazioni sessuali. E' uscito dal Tribunale con la faccia coperta, un cappuccio in testa.

Avrebbe negato quasi tutto, per ora: i messaggi ci sono, i rapporti sessuali invece no. La stessa linea difensiva adottata dai legali di Cristian Zilli, l'ex allenatore degli Allievi dell'Acos Treviglio: non avrebbe mai compiuto un rapporto sessuale completo con un minorenne, si sarebbe tirato indietro – dopo averlo comunque pagato per il disturbo – non appena il giovane avrebbe svelato la sua età.

Avrebbe chiesto di poter continuare con gli arresti domiciliari nella casa di famiglia: la moglie l'avrebbe infatti già 'mollato', avrebbe chiesto la separazione e si sarebbe già trasferita da un'altra parte. Gli altri indagati: nel corso dell'inchiesta sono state arrestate 11 persone. Alcuni di loro, sempre per bocca degli avvocati, hanno preferito non commentare l'esito dei primi interrogatori. Altri invece avrebbero in parte ammesso le loro responsabilità.

Tra questi anche don Diego Rota, parroco di Solza (nella bergamasca) dal 2012. Ha già lasciato il paese: ha chiesto e ottenuto il trasferimento in una comunità religiosa della provincia. Le sue parole, ribadite dall'avvocato: “Angosciato e addolorato per le vittime, le famiglie e la comunità”.

Si aspetta intanto il ritorno in patria di Corrado Fumagalli, volto noto della televisione locale e storico conduttore del programma 'Sexy Bar'. Al momento dell'indagine si trovava in Brasile, con la moglie: ma avrebbe già pronte le valige, per tornare in Italia e raccontare la sua verità.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mollato dalla moglie, lui nega tutto: "Non ho fatto sesso con quei ragazzini"

BresciaToday è in caricamento