menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gelati ai ragazzini per fare sesso: chiesta la condanna di prete e imprenditore

Anche un prete e un imprenditore in attesa della sentenza con rito abbreviato per l'inchiesta sulla prostituzione minorile. Questi i nomi: Francesco Bellone, Corrado Fumagalli, Sergio Madureri, Diego Rota

Un parroco, un conduttore televisivo, l'imprenditore e l'incensurato: non è una barzelletta, purtroppo. E' il fronte delle prime quattro richieste di condanna con rito abbreviato – la sentenza è fissata per il 30 novembre – nell'ambito dell'inchiesta sulla prostituzione minorile, che in tutto conta una dozzina d'indagati.

Di questi, sei hanno già scelto di patteggiare una condanna compresa tra i 14 e i 24 mesi. Poi c'è Claudio Tonoli, l'uomo da cui l'inchiesta è cominciata: 56 anni, di Collebeato, sieropositivo all'Hiv. Accusato non solo di aver frequentato minori, ma di aver potenzialmente procurato “lesioni gravissime”.

Gli altri, quelli che frequentavano i cinque giovanissimi “Squillo Boys”. Conosciuti su internet, frequentati per mesi e mesi: ai quattro che saranno condannati vengono contestati almeno una decina di episodi a testa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento