Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Pagava per far sesso con dei ragazzini: condannato un portiere d'albergo

Prostituzione minorile nel Bresciano, le indagini proseguono: disposte 15 nuove perquisizioni, nel mirino un nuovo "giro" di insospettabili. Secondo patteggiamento: condannato il portiere di un albergo

Foto di repertorio

Si sarebbero venduti per poche decine di euro alla volta, che fossero contanti o ricariche del cellulare, una pizza o qualche regalino. Tutti ragazzi minorenni, che avrebbero conosciuto i loro “amanti” direttamente in rete, sulle pagine dei siti web specializzati in annunci.

E le indagini non si sarebbero ancora concluse: nelle ultime ore la Procura di Brescia avrebbe predisposto nuove perquisizioni, e sarebbero almeno 15 le persone potenzialmente coinvolte. E potrebbero essere almeno 4 le nuove “vittime”.

Si tratterebbe della terza branca d'indagine legata alla prostituzione minorile nel Bresciano. Tutto è cominciato con Baby Parking, l'inchiesta avviata dalla Polizia Locale di Montichiari e che ha portato all'arresto, per primo, di Claudio Tonoli, il 56enne di Collebeato che era tra l'altro pure consapevole della sua positività al virus dell'Hiv.

Nella seconda indagine, denominata Baby Parking 2, sono invece 8 le persone a processo. Tutti insospettabili, lavoro onesto e conosciuti nei loro paesi, altri sono quasi dei “vip”, imprenditori o volti noti della vita locale e di provincia.

Il primo a patteggiare fu l'imprenditore Ivo Amendolagine, condannato a 2 anni di carcere: nel suo primo interrogatorio aveva raccontato di come avesse incontrato “un ragazzone di 1 metro e 85, non potevo immaginare fosse minorenne”. Secondo patteggiamento: ora tocca a Matteo Parenti.

Avrebbe patteggiato una condanna di poco più di 1 anno. Faceva il portiere in un albergo. Sono 5 gli imputati che invece hanno scelto il rito abbreviato: un 38enne, Davide Perini (commercialista), Guido Zanetti (insegnante) e Killian Plattner, originario di Ortisei.

Ha deciso invece di andare a processo “per intero” il medico Francesco Fumarola: l'udienza è stata fissata per il prossimo 12 dicembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagava per far sesso con dei ragazzini: condannato un portiere d'albergo

BresciaToday è in caricamento