rotate-mobile
Cronaca Corso Goffredo Mameli

Prostitute fuori dai negozi per 5 euro, tra di loro alcune ragazzine

L'ennesima denuncia lanciata su Facebook dai residenti di corso Mameli e corso Garibaldi a Brescia, che avrebbero assistito anche a diversi pestaggi messi in atto dai protettori

BRESCIA. Prostituzione e degrado vanno a braccetto anche nel centro della città. Negli ultimi mesi sono parecchie le segnalazioni, con tanto di foto, fatte dai residenti e dai commercianti di corso Garibaldi e corso Mameli: denunce pubblicate su Facebook, ma anche recapitate alle forze dell'ordine.

La situazione pare però essere destinata a non cambiare di una virgola, così qualche cittadino sta monitorando costantemente il “fenomeno” con l'intenzione di fornire materiale utile ad incastrare i protettori.

"Si tratta di 7/8 ragazze africane: adescano la gente che esce dai negozi, che sta sulla porta di casa o dell'attività - racconta un residente -. Due di loro sono giovanissime e probabilmente minorenni”. Il tariffario sarebbe da “discount”: le prestazioni andrebbero da 5 euro in avanti.

A poca distanza dalle schiave del sesso ci sarebbero poi i cosiddetti protettori, che terrebbero costantemente sott'occhio gli spostamenti delle giovani. Se qualcosa va storto ecco la violenza: i pestaggi sarebbero all'ordine del giorno. Il tutto accadrebbe alla luce del sole, sotto gli occhi delle centinaia di persone che passeggiano sui principali corsi cittadini. 

I controlli da parte della polizia locale non mancano, ma alla vista degli agenti le ragazze e i relativi protettori si dileguano per poi tornare pochi minuti dopo, camminando per le arterie dello shopping come se nulla fosse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostitute fuori dai negozi per 5 euro, tra di loro alcune ragazzine

BresciaToday è in caricamento