menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prostituzione: blitz nei centri massaggi orientali, arresti e sequestri

L'operazione ha preso avvio grazie alla segnalazione di alcuni residenti in via Oberdan, su una presunta attività di prostituzione nel centro massaggio 'Kaori'

La squadra mobile della questura di Brescia ha eseguito cinque arresti e diversi sequestri nell'ambito di un'articolata indagine, denominata  'Mani di fata', nell'ambiente dei centri massaggi orientali di Brescia.

Le persone arrestate sono un bresciano di 32 anni, di un cinese di 39 e di tre donne pure cinesi di 36, 37 e 42 anni (il bresciano è agli arresti domiciliari così come una delle donne cinesi, al termine della gravidanza). Dovranno rispondere a vario titolo dei reati di associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento e al favoreggiamento della prostituzione, di gestione di casa di prostituzione e di falsa regolarizzazione di cittadini extracomunitari (legge emersione 2009).

In totale, la polizia ha sottoposto a sequestro preventivo quattro centri massaggi, tutti a Brescia. Accertato il trasferimento in Cina, nel corso di nove mesi del 2011, di circa 200 mila euro.

- Blitz nei centri massaggi: guarda il VIDEO della Polizia

Nel corso delle perquisizioni domiciliari effettuate in mattinata gli agenti hanno poi trovato oltre 50 mila euro in contanti nascosti in una cassaforte insieme alle ricevute di trasferimenti di denaro per diverse decine di migliaia di euro. Tra i 42 indagati anche alcune titolari italiane del diploma di estetista, che si mettevano a disposizione dei centri massaggi come prestanome per consentirne le attività.

Denunciato anche chi pubblicava gli annunci su internet e chi ha presentato all'ufficio immigrazione della questura di Brescia la documentazione per regolarizzare le cittadine cinesi.

Nei centri massaggi venivano sistematicamente effettuate prestazioni sessuali a pagamento. L'attività di indagine ha preso avvio dopo la segnalazione di alcuni residenti in via Oberdan, a Brescia, che avevano riferito agli agenti di una presunta attività di prostituzione nel centro massaggio 'Kaori', ora sequestrato.

Gli arresti sono scattati su ordine del gip Paolo Mainardi del Tribunale di Brescia, su richiesta del pm Lara Ghirardi. Risultano complessivamente indagate 42 persone (28 cinesi e 14 italiani).



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Covid bollettino Lombardia 7 maggio: tutti i dati

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento