Ragazzine si prostituiscono in strada per 20 euro: centinaia i clienti

Prostituzione e degrado cittadino sono un connubio spesso inscindibile. In città a Brescia, i casi più eclatanti si possono trovare in via Vallecamonica, in zona Mandolossa e lungo la Statale che porta al lago di Garda, dove - per l’intero arco della giornata - si possono incontrare decine e decine di giovani pronte a vendere il proprio corpo.

Sesso nei centri commerciali: “Lo faccio
da quando ho 15 anni, mi pago i vizi”

Nel corso del 2015, sono state centinaia le multe rilasciate alla Locale ai clienti (anche di 500 euro ciascuna), ma la verità è che bisognerebbe combattere chi gestisce le vite delle sfortunate ragazze, restando sempre nell’ombra. La città sembra spartita in base al paese di origine: giovani slave e romene da viale Sant’Eufemia verso il lago, africane - in gran parte nigeriane - alla Mandolossa. Tra quest’ultime, ci sono anche 20enni che si prostituiscono per soli 20 euro. Poco più avanti, alla Pianera a Castegnato, la zona è invece domina dei transessuali, con i residenti che lo scorso anno sono stati costretti a scendere in piazza chiedendo misure efficaci per arginare il fenomeno.

Dal Comando fanno sapere che il 95% delle ragazze identificate nella prima metà dello scorso anno sono romene, pertanto - risultando in regola con i documenti di identità - non possono essere soggette a particolari norme restrittive, ad eccezione dei fogli di via emessi dal Questore sulla base delle informative relative alle loro condizioni di vita. Così, chi le sfrutta può continuare indisturbato il suo osceno traffico, manco fosse un fantasma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento