Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Via Valcamonica

Lo inseguono in auto e gli puntano due pistole, rapinato da una banda di trans

Vittima un professionista bresciano. L'episodio nella tarda serata di venerdì nella zona della Mandolossa, in città. I malviventi, tre sudamericani, sono fuggiti con 250 euro in contanti. Indagano i Carabinieri

Venerdì sera da incubo per un noto professionista del mondo musicale bresciano: è stato inseguito e accerchiato da una banda di transessuali sudamericani pronti a tutto. Sotto tiro: prima lo hanno costretto ad accostare, una volta sceso dall'auto gli hanno puntato ben due pistole per estorce tutti i contanti che aveva con sè. 

Teatro della vicenda - raccontata dal quotidiano Bresciaoggi -  la zona periferica della Mandolossa, tristemente nota alle cronache cittadine per l'elevata presenza di prostitute e transessuali. Tutto è accaduto intorno alle 23.30 di venerdì: il professionista era appena uscito da un locale di Roncadelle, dove aveva trascorso la serata,  e stava raggiungendo la città a bordo della sua auto.

Gli sono bastati pochi minuti per capire che qualcosa non andava: la sagoma di una sation Wagon scura nello specchietto è stato il primo campanello d'allarme. La conferma  poco dopo, quando quell'auto che lo pedinava si è affiancata, rallentando la corsa. L'uomo ha quindi schiacciato sull'acceleratore, cercando una via di fuga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo inseguono in auto e gli puntano due pistole, rapinato da una banda di trans

BresciaToday è in caricamento