Cronaca Via Veneto

'Cacciato' dall'oratorio, si vendica prendendo a calci e pugni il sacerdote

L'episodio in via Veneto: protagonista un 19enne rumeno. Pochi mesi fa era stato sorpreso a rubare all'oratorio ed era quindi stato allontanato, lunedì pomeriggio ha suonato al campanello del prete per aggredirlo e rapinarlo

BRESCIA. Era stato accolto a braccia aperte della parrocchia: aveva ricevuto conforto e aiuto per uscire dal tunnel della delinquenza e della droga. Ha ricambiato la generosità rubando alcuni beni e per questo, due mesi fa, è stato allontanato.

Un rapporto che si era chiuso con l'aggressione del prete da parte del giovane e la successiva denuncia. Protagonista della vicenda - raccontata dal Giornale di Brescia - un 19enne rumeno. Tutto è successo in Via Veneto. 

Pochi giorni fa il giovane è tornato alla carica, forse guidato da un'insana sete di vendetta. Questa volta con un complice. Intorno alle 16 di lunedì l'amico del 19enne avrebbe suonato al campanello del sacerdote chiedendo aiuto. Quando il religioso ha spalancato la porta il giovane gli sarebbe balzato addosso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Cacciato' dall'oratorio, si vendica prendendo a calci e pugni il sacerdote

BresciaToday è in caricamento