Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Centro / Via Lattanzio Gambara

“Colpa vostra se mi hanno licenziato!”, tira un computer contro un’impiegata

In manette - ma subito rilasciato - un uomo di 43 anni originario della Sicilia, ma che ha lavorato sul Garda e in città: ha devastato l'ufficio postale di Via Gambara a Brescia, ha aggredito una povera impiegata

Un impiegato irrequieto, tanto che i suoi comportamenti non sempre eccellenti con il tempo gli sono costati pure il posto di lavoro. Lavorava per Poste Italiane: a Brescia, sul Garda e in Sicilia, la sua terra d'origine. Licenziato ormai da tempo, ma sempre avido di vendetta: l'ultima, in ordine di tempo, venerdì mattina.

Ha letteralmente preso d'assalto l'ufficio postale di Via Lattanzio Gambara, a Brescia, alle 12.30 circa. L'uomo, un 43enne residente a Gavardo, ha varcato la soglia e ha aggredito la prima impiegata che gli è capitata a tiro: ha strappato il computer dai cavi e gliel'ha lanciato addosso. La donna è rimasta lievemente ferita a una gamba.

Attimi crescenti di follia: l'uomo ha cominciato a inveire contro le Poste e dipendenti, "è colpa vostra se mi hanno licenziato!", nel frattempo la sua furia non risparmiava nulla, in ufficio. Per placare il suo animo agitato è dovuta intervenire la Polizia di Stato: l'uomo è stato arrestato, accusato di lesioni e interruzione di pubblico servizio.

Non è la prima volta che succede: l'uomo è già noto alle forze dell'ordine per il suo comportamento violento. Non potrà allontanarsi dal suo paese di residenza fino al giorno del processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Colpa vostra se mi hanno licenziato!”, tira un computer contro un’impiegata

BresciaToday è in caricamento