Cronaca

Botte, schiamazzi e atti vandalici: sgominata la baby gang che terrorizzava la città

Il blitz della Polizia di Stato

Si riuniscono in centro città, sono conosciuti per i loro nomignoli e per i gusti musicali: mercoledì 28 settembre decine di agenti della Questura di Brescia hanno perquisito alcuni giovani ritenuti coinvolti in fatti di violenza, per futili motivi, nel centro cittadino.

I fatti risalgono al 31 maggio scorso: in un giardino pubblico, alcuni giovani hanno aggredito un 17enne, il quale ha riportato una ferita d’arma da taglio ad una gamba. Le indagini hanno individuato sette ragazzi (alcuni di loro ancora minorenni), formati in gran parte da giovani italiani del capoluogo, di Nuvolera e Montirone, e da alcuni ragazzi stranieri di origini egiziane già con precedenti per reati contro il patrimonio.

La gang sarebbe solita ritrovarsi nel fine settimana in centro città ed è conosciuta per le numerosi liti, gli schiamazzi e gli atti vandalici. Durante le perquisizioni gli agenti hanno trovato un martelletto frangivetro in dotazione alle metropolitane e vagoni ferroviari ed una pistola giocattolo. Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica e dal Tribunale di Brescia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte, schiamazzi e atti vandalici: sgominata la baby gang che terrorizzava la città

BresciaToday è in caricamento