Brescia: licenziato, rischia lo sfratto con quattro figli minorenni

Il provvedimento è stato momentaneamente rinviato grazie al picchetto di alcuni attivisti, ma l'emergenza abitativa continua ad allagarsi in tutto il Bresciano

Lo stabile di via Monte Ortigara

Lunedì mattina, un picchetto anti-sfratto ha evitato che la famiglia di Mohammed finisse per strada, cacciata dalla sua abitazione in via Monte Ortigara. L'uomo, cittadino pakistano, ha lavorato in un'azienda per otto anni, poi è stato licenziato a causa della crisi. Come per altri milioni di persone in Italia, trovare un nuovo lavoro è diventata un'impresa al limite dell'impossibile. Non riesce più a pagare l'affitto, e i pochi soldi che entrano in famiglia vengono utilizzati per necessità primarie, tra le quali quella di dare da mangiare ai quattro figli minorenni.

L'edificio piuttosto fatiscente in cui abitano, spiegano gli attivisti di Diritti per Tutti, "è di proprietà della MAEL Spa dell’avvocato Lino Gervasoni, un ex politico democristiano prandiniano a capo di una holding che opera nel settore immobiliare e della finanza". Quello di Mohammed non è certo un caso isolato nella nostra provincia. Il dramma degli sfratti interessa inoltre anche diversi cittadini italiani, che possono però contare sui familiari, una rete d'appoggio di cui spesso gli stranieri sono sprovvisti.

"E' un'emergenza, non c'è dubbio - spiegano ancora gli attivisti -. Per affrontarla, proponiamo innanzitutto l'utilizzo dei 195 appartamenti della Torre Tintoretto per assegnazioni temporanee, in attesa dell'assegnazione definitiva ALER. Poi ci sono gli appartamenti comunali che recentemente l'Amministrazione intendeva alienare, ma che sono rimasti invenduti: necessitano solamente di qualche piccola manutenzione. Altre città hanno realizzato centri per l'emergenza abitativa, in uno dei tanti edifici pubblici o privati sfitti ed inutilizzati. Soluzioni ci sono, basta volerlo anziché stare a guardare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento