Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via Nicolò Tommaseo

Brescia, 40enne raccoglie petardo inesploso: mano dilaniata

Ha raccolto il petardo inesploso all'angolo di Via Tommaseo quando è scoppiato all'improvviso: un uomo di 40 anni ha rischiato l'amputazione di una mano, ricoverato al Civile

Gli strascichi dei botti di Capodanno, anche una settimana dopo. Un uomo di 40 anni infatti ieri pomeriggio ha rischiato di perdere una mano, a seguito dello scoppio improvviso di un petardo inesploso e raccolto per terra.

L’ordigno è stato recuperato in Via Tommaseo, poco dopo le 16: neanche il tempo di accorgersene che il petardo era già esploso. Gravi le ferite subite dall’uomo, trasportato d’urgenza prima al pronto soccorso del Città di Brescia, e poi al Civile per il ricovero vero e proprio.

Quasi lacerata la sua mano destra, ricostruita in tempi brevi onde evitare il rischio della perdita di alcune funzionalità. Niente da fare invece per una falange, amputata a seguito dell’esplosione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia, 40enne raccoglie petardo inesploso: mano dilaniata

BresciaToday è in caricamento