Cronaca Via Milano / Viale Italia

Apprezzamenti alla fidanzata, in quattro pestano 18enne

E' successo al Freccia Rossa lo scorso 25 maggio. La colpa del giovane? L'aver reagito giorni prima alle provocazioni fatte alla fidanzata

Un’intensa attività di indagine ha portato nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Carmine, coordinati dal Commissario Capo Stefano Ravel, ad identificare quattro cittadini originari del Magreb, responsabili dell’aggressione del 25 maggio scorso ai danni di un ragazzo bresciano del 1995, all’interno della “Freccia Rossa” . A seguito della segnalazione giunta in sala radio, i militari si erano recati al centro commerciale: lì, dopo aver identificato la vittima, avevano raccolto le varie testimonianze dei presenti.

Nei giorni seguenti, le indagini hanno poi permesso l'esatta ricostruzione dei fatti: L.M., vittima dell’aggressione, aveva già incontrato i quattro cittadini stranieri, che avevano infastidito la sua fidanzata a bordo di un autobus di linea. Il giovane era intervenuto per difenderla, e subito era scoppiata una lite.

Qualche giorno dopo, mentre era seduto nell’area ristorazione del Freccia Rossa con la sua fidanzata e due amici, il ragazzo è stato nuovamente avvicinato da uno dei quattro stranieri che, provocandolo, lo ha invitato ad andare nel piazzale fuori dall'ingresso principale.

Il 18enne ha però scansato la sfida, ed ha deciso di entrare in compagnia della fidanzata e degli amici nella mutisala per assistere alla proiezione di un film.

Al termine dello spettacolo, è stato riavvicinato dal ragazzo che lo aveva provocato poco prima: con lui tre amici, insieme hanno iniziato a pestarlo.

I quattro si sono poi dati alla fuga facendo perdere le loro tracce. Portato al pronto soccorso, il giovane ha riportato una prognosi di 40 giorni a causa di un forte trauma cranico.

Gli autori dell’aggressione, identificati nei giorni seguenti dagli agenti del Commissariato, sono stati denunciati. Tutti di età compresa tra i diciassette e i diciannove anni, con precedenti per reati contro il patrimonio, dovranno rispondere di "lesioni personali gravi pluriaggravate in concorso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apprezzamenti alla fidanzata, in quattro pestano 18enne

BresciaToday è in caricamento