Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca Centro / Viale della Stazione

La pescheria degli orrori: tra rifiuti e pesce vivo anche otto persone

La scoperta in zona stazione a Brescia. Tra pesce vivo e condizioni igieniche precarie, nella pescheria abitavano anche 8 persone

BRESCIA. A seguito di un controllo effettuato dalla Polizia Locale, in una pescheria in zona stazione sono state riscontrate gravi violazioni alle norme edilizie, ambientali e igienico-sanitarie.

Per questo motivo è stato richiesto l'intervento del Dipartimento veterinario e di Sicurezza degli Alimenti di origine animale dell’Ats di Brescia, che ha sanzionato l'esercizio commerciale e posto sotto sequestro il pesce vivo e le attrezzature dove veniva conservato. 

Sul posto è intervenuto anche il personale del Settore Edilizia del Comune. A seguito delle relazioni dei tecnici, verrà emanata nei prossimi giorni un’ordinanza urgente in quanto il negozio, che si trovava nello scantinato, fungeva da abitazione per 8 persone di origine cinese che vi soggiornavano in condizioni igieniche precarie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La pescheria degli orrori: tra rifiuti e pesce vivo anche otto persone

BresciaToday è in caricamento