In strada un piccolo esercito, 336 uomini tra forze armate e polizia: 10 arresti

Addirittura 336 unità tra agenti e militari in campo a Brescia nell'ambito dell'operazione “Periferie sicure”, coordinata dalla Prefettura: in poche ore arrestate 10 persone, altre 44 denunciate

Brescia, operazione “Periferie sicure”: una maxi-azione di controllo coordinata dalla Prefettura e che ha coinvolto tutte le forze dell'ordine e di polizia, e quindi Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia Locale, Guardia di Finanza. Tutta la città (e il suo hinterland) è stata passata al setaccio, grazie all'intervento congiunto di 336 unità tra agenti e militari.

Grandi numeri, inevitabilmente: in poche ore sono state identificate più di 1500 persone, di cui circa 650 stranieri. Nel dettaglio, sono state arrestate 10 persone, altre 44 denunciate in stato di libertà, tre stranieri irregolari accompagnati al Cie per le pratiche di espulsione.

Il blitz si è poi concentrato nell'ambito della lotta al consumo e allo spaccio di stupefacenti. Il caso più eclatante riguarda la chiusura di un market del centro, al Carmine, che non potrà alzare la saracinesca per 20 giorni: lo ha disposto la Questura a causa di un'accertata condizioni di spaccio di droga all'interno del negozio.

Innumerevoli le dosi di cocaina, hashish ed eroina che sono state invece sequestrate nel corso delle operazioni di controllo della città. Sono stati infine controllati vari esercizi commerciali, in tutto 55 tra negozi e locali: sono state elevate 25 sanzioni amministrative. Tra le tante si segnala anche il sequestro di oltre 800 farmaci venduti senza autorizzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento