Cronaca Via Milano / Via Francesco Nullo

PCB, inizia la bonifica del parco di Via Nullo: giardini e ciclabili

L'ultimo sopralluogo decisivo prima dell'avvio dei lavori: dalle prossime settimane la rimozione della terra contaminata, poi la riqualificazione strutturale. L'operazione durerà circa nove mesi e costerà 430mila euro

Con l’ultimo e decisivo sopralluogo tecnico, a cui hanno partecipato esponenti del Comune di Brescia e delle due ditte appaltatrici dei lavori, sono stati finalmente protocollate le operazioni di bonifica relativa al parco di Via Nullo, inserito nella mappa comunale delle zone contaminate in zona rossa e dunque “sito con livello di inquinamento alto e accesso vietato alla popolazione”.

Un’operazione dal costo complessivo di circa 430mila euro e che si dovrebbe protrarre per almeno nove mesi: la nuova riapertura è dunque prevista per le prime settimane di giugno del 2014. Si comincerà con una parte più tecnica, che va dalla rimozione dei rifiuti (in zona anche un’amena collinetta) agli scavi veri e propri.

E’ già stata rimossa infatti una quantità di terra profonda 50 centimetri, e l’obiettivo è arrivare ad almeno un metro. La terra rimossa sarà poi inviata a tre diversi laboratori d’analisi, per essere poi sostituita da metri cubi equivalenti di “terra vergine e incontaminata”.

Con la conclusione della prima parte dei lavori andrà in scena la riqualificazione strutturale: nella parte ‘alta’ nuovi giardini e un piccolo parco giochi, scendendo poi con una sorta di zona relax e magari un anfiteatro. I vecchi binari, invece, si ‘trasformeranno’ in una moderna pista ciclabile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PCB, inizia la bonifica del parco di Via Nullo: giardini e ciclabili

BresciaToday è in caricamento