Cronaca

Centinaia di nomadi al parco del Mella: la protesta dei residenti

Brescia: al parco delle Stagioni il Comune rimuove i barbecue fissi, per allontanare i nomadi. Domenica pomeriggio si presentano in cento: occupano il parco, lo riempiono di rifiuti e pure di escrementi

Una situazione insostenibile, tanto che la Lega Nord ha già raccolto più di un centinaio di firme. Il Parco delle Stagioni, lungo gli argini del Mella, diventato ormai il ‘covo’ pomeridiano dei nomadi, che lo ‘occupano’ per ore intere.

Parco delle Stagioni: addio ai barbecue,
la giunta Del Bono risponde alle polemiche

Si siedono sotto i gazebo, mangiano e si divertono. Fanno le grigliate, il barbecue: ben peggio le conseguenze, quando lasciano dietro di sé una marea di rifiuti, quando utilizzano gli spazi sotto le piante come latrine a cielo aperto.

Il Comune di Brescia aveva provato a correre ai ripari, dopo le proteste dei residenti. E aveva fatto rimuovere i barbecue ‘fissi’, quelli comunali. Ma domenica pomeriggio i nomadi che di solito frequentano il parco hanno organizzato la loro ‘vendetta’.

Sono arrivati in un centinaio, non si sono mossi per ore. A nulla è servito l’intervento della Polizia Locale, che pure ha strappato decine di multe salate. Se ne sono andati solo la sera, lasciando pessimi ‘ricordini’ alle loro spalle. Rifiuti, cartacce, bottiglie. Ed escrementi, sotto gli alberi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centinaia di nomadi al parco del Mella: la protesta dei residenti

BresciaToday è in caricamento