Brescia: polizia al Parco Gallo, un arresto e due denunce

Droga, porto d'armi e documenti non in regola: nei guai tre cittadini stranieri

Parco Gallo

Nel pomeriggio di venerdì, verso le 17:30, una Volante della polizia ha effettuato un controllo straordinario del Parco Gallo in zona Brescia Due. Tra gli avventori del giardino, sono finiti nei guai tre cittadini stranieri.

C.S., 22enne di origine marocchina, è stato trovato in possesso di diverse dosi di marijuana per un totale di circa 70 grammi. E’ stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente.

Con lui M.P., nazionalità ucraina e classe 1990, che aveva con sé uno zaino contenente 36 differenti strumenti, tra cui pinze, chiavi tubolari e chiavi inglesi. Gli agenti l'hanno identificato e denunciato con l'accusa di porto d'armi e strumenti atti ad offendere.

Infine D.M., cittadino senegalese del 1995, a sua volta denunciato in quanto clandestino e già destinatario di un ordine di espulsione. Condotto in Questura, è stato messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

Torna su
BresciaToday è in caricamento