Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Branze

Boom di parcheggi a pagamento: in arrivo 558 strisce blu

La rivoluzione dei parcheggi a Brescia non si ferma: per rilanciare la metropolitana una delibera comunale prevede l'abolizione di almeno 558 strisce bianche, che presto diventeranno aree di sosta a pagamento. Anche in università

L'ingresso di Ingegneria in Via Branze

A Brescia la rivoluzione dei parcheggi non si ferma. Dopo le annunciate modifiche (guarda la mappa completa), volute dalla giunta Del Bono a poco più di un anno dall’entrata in vigore della metropolitana (con l’intento di incentivare l’utilizzo della nuova infrastruttura) saranno ben 558 le aree di sosta che passeranno a pagamento.

Non più strisce bianche dunque, dal lunedì al venerdì, in particolare nelle vicinanze di alcune stazioni della metro. L’elenco completo prevede 56 posti alla fermata di BresciaDue, 115 a Lamarmore, altri 70 alla Casazza. Nel centro storico, domenica esclusa, saranno 25 parcheggi in Via Milazzo, 32 in Via Foscolo (vicino a Campo Marte), una quarantina lungo Via Tartaglia (vicino al Carmine) e almeno altri 15 in Via Spalti San Marco.

Altri 45 punti sosta che diventeranno a strisce blu anche in Via Montello, in Via Salvo d’Acquisto (nei pressi del parcheggio interno) e in Via Diaz, oltre ai 60 posti del nuovo parcheggio realizzato sul finire di Via Somalia.

Si prevedono polemiche infine per l’abolizione (quasi) completa delle strisce bianche lungo tutto il lato a nord di Via Branze, fin da Via Europa. La zona universitaria della facoltà e dei laboratori di Ingegneria, dove fino ad oggi gli studenti potevano parcheggiare gratis.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di parcheggi a pagamento: in arrivo 558 strisce blu

BresciaToday è in caricamento