Cronaca Fornaci / Via Girelli

Reazione chimica in un'azienda: nube arancione nel cielo

Allarme rientrato, almeno secondo le fonti ufficiali: la nube che martedì pomeriggio ha offuscato il cielo all'altezza di Brescia Ovest non sarebbe dannosa per la salute umana

La nube arancione che si è alzata dalla ditta Specialacque (fonte: Twitter@GdB_it)

Allarme inquinamento a Brescia, alla periferia della città, quando nel primo pomeriggio di martedì una densa coltre di fumo, una vera e propria nube ma di colore arancione, si è sollevata da una delle tante aziende della zona – siamo a Brescia Ovest – provocando la preoccupazione di numerosi residenti.

L'allarme per fortuna rientra quasi subito, almeno secondo le comunicazioni ufficiali. La coltre di fumo colorato che avrebbe coperto il sole e le nuvole per lunghi attimi altro non sarebbe che una reazione chimica 'standard', e dunque non eccessivamente pericolosa per la salute umana.

Il fumo sarebbe 'decollato' dalla ditta Specialacque, specializzata nel trattamento dei residui industriali e civili, sita lungo Via Girelli. Sul posto non solo i Vigili del Fuoco ma anche i tecnici dell'Arpa per gli accertamenti ambientali.


Come detto, le fonti ufficiali confermerebbero il falso allarme. Ma la nube si è vista eccome, scatenando le ire dei residenti, dovuta a una reazione chimica nel serbatoio dei reflui che avrebbe sprigionato ipoazotide, da cui poi sarebbe 'apparso' il fumo arancione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reazione chimica in un'azienda: nube arancione nel cielo

BresciaToday è in caricamento