Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca San Polo / Via Romiglia

Overdose di metadone: 44enne rischia di morire in strada

L'uomo, un tossicodipendente in cura, è stato trovato privo di sensi in via Romiglia a Brescia e salvato in extremis con una iniezione di Narcan

A un passo dalla morte, martedì pomeriggio un tossicodipendente di 44 anni si è salvato solo grazie al pronto intervento degli operatori del 118, che - in via Romiglia a Brescia - l'avevano trovato privo di sensi nei pressi del Sert Asl.

Verso le 16:00, l'uomo ha assunto in una sola volta l'intero quantitativo di metadone che i medici gli avevano consegnato per essere assunto nell'arco di una settimana. Il farmaco, infatti, viene solitamente prescritto per combattere i sintomi da astinenza di droga.


Il salvataggio in extremis è stato possibile grazie a una massiccia iniezione di Narcan, un farmaco talmente potente da poter annullare in pochi istanti sia gli effetti del metadone sia quelli della droga. Una volta ripreso coscienza, il 44enne ha rifiutato il ricovero in ospedale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Overdose di metadone: 44enne rischia di morire in strada

BresciaToday è in caricamento