Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Piazzale Spedali Civili

Medici del Civile si fanno un ‘selfie’ con una donna in gravi condizioni

Nei guai un anestesista e un perfusionista del Civile di Brescia: si sono scattati una foto con una paziente ancora priva di conoscenza, da poco operata e pronta per essere trasferita a Padova

Foto di repertorio

Si sono scattati un selfie con vista paziente in gravi condizioni, una donna intubata, appena operata, che doveva essere trasferita da ospedale a ospedale, da Brescia a Padova. E due operatori sanitari del Civile cittadino, un anestesista e un perfusionista, ora sono nei guai per quello scatto incriminato.

Una moda tutt'altro che nuova, scattarsi i selfie con i pazienti. Ma non quando sono svegli e coscienti: quando sono stati appena operati, oppure appena anestetizzati. Sarebbe successo qua e là in diversi ospedali d'Italia. Ora anche a Brescia.

La foto sarebbe stata scattata circa un mese fa, e poi subito pubblicata su social. Tra le tante pubblicate in un gruppo Facebook (chiuso) che raccoglie appunto medici, infermieri e professionisti dell'ospedale.

Ma qualcuno più in alto se n'è accorto, ha individuato i due 'furbi' e li ha messi sotto processo: inevitabile la sanzione disciplinare, che verrà resa nota nelle prossime settimane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici del Civile si fanno un ‘selfie’ con una donna in gravi condizioni

BresciaToday è in caricamento