Orzinuovi: ragazzo di 13 anni si toglie la vita col fucile del padre

E' successo nel pomeriggio di lunedì, verso le 4 e mezza. Sul posto è intervenuta l'ambulanza del 118, ma ogni tentativo di soccorso è stato vano. In parte al corpo del giovane un biglietto di scuse indirizzato a mamma e papà

Il centro di Orzinuovi

All'inizio si credeva, si voleva credere, che fosse stata una tragedia frutto di una fatalità, la curiosità di giocare con il fucile del padre, e un colpo partito per sbaglio dall'arma ancora carica.

- I funerali a Orzinuovi: «Riposa in pace fragile Eugenio»
- La disperazione degli amici. Chiesto aiuto agli psicologi

Ma in parte al cadavere del figlio di soli 13 anni, lo shock di un biglietto d'addio indirizzato a mamma e papà, scritto a mano con la sua calligrafia di ragazzo: "Scusatemi".

E' successo ieri a Orzinuovi, verso le quattro e mezza del pomeriggio. Eugenio era rimasto in casa da solo. All'improvviso lo sparo: subito nella cameretta sono accorsi la badante e i giardinieri, che hanno trovato il piccolo riverso in una pozza di sangue: il colpo di fucile lo aveva raggiunto alla testa. Sul posto è intervenuta un'ambulanza del 118, invano.

E, mentre tutto ciò accedeva, papà lavorava, e la mamma aspettava l'altro figlioletto fuori dalla scuola. Ancora non sapeva che, accecato da un male nero, oscuro, il figlio più grande aveva detto addio alla vita. Tra pochi giorni, avrebbero dovuto festeggiare insieme il suo quattordicesimo compleanno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento