Cronaca

Sacerdozio: a Brescia quest'anno nessuna nuova ordinazione

Lo ha annuciato il vescovo Monari: "Ciascuno ha i suoi tempi di maturazione, le sue battaglie spirituali da combattere"

Vocazioni: il 2014 sarà un anno tristemente storico

Dopo la crisi economia arriva la crisi delle vocazioni. Seppur il declino appare ormai inesorabile da molti anni, a Brescia nel  2014 non ci saranno sacerdoti novelli. Un dato a suo modo storico.

Di consuetudine, a giugno di ogni anno vengono consacrati gli ordinandi. Mercoledì, però, il vescovo Luciano Monari ha annunciato su "La Voce del Popolo" che non vi saranno ordinazioni sacerdotali.

"Il motivo sta nel cammino che i nostri diaconi stanno compiendo con serietà e che io desidero sia completato con calma prima dell'ordinazione - scrive il Vescovo -. Soprattutto perché il legame tradizionale che fa coincidere la fine degli studi con l'ordinazione al presbiterato non corrisponde più all'esperienza effettiva dei nostri giovani".

"Ciascuno - aggiunge - ha infatti i suoi tempi di maturazione, le sue battaglie spirituali da combattere, i suoi obiettivi da raggiungere, le sue proprie esperienze da consolidare".

Attualmente nei seminari di Brescia stanno studiando 46 giovani, vivendo e studiando sulle tracce del sacerdozio. Un numero che può sembrare elevato ma, considerando che solo in pochi termineranno il cammino, una realtà veramente modesta se rapportata a una ventina di anni fa. La Chiesa ora spera nella grande capacità comunicativa di Papa Francesco per invertire la tendenza: "Seguitemi, vi farò diventare pescatori di uomini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sacerdozio: a Brescia quest'anno nessuna nuova ordinazione

BresciaToday è in caricamento