Tragedia a San Polo: madre uccide con un bastone la figlia disabile

E' del 1962 la donna accusata d'omicidio. Da tempo soffriva di gravi problemi psichici. All'origine del gesto l'esasperazione davuta alla malattia della figlia. Sul posto indaga la Questura

Questa mattina nel quartiere San Polo, al civico 194 di via Raffaello, Concetta Cottone, 76 anni, ha ucciso la figlia disabile, Assunta Arceri di 49 anni. Cottone è ora accusata d'omicidio.

San Polo, omicidio della figlia: una tragedia della disperazione

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Esasperata dalla malattia della figlia, che da decenni soffriva di schizofrenia, ha cercato di strangolarla, colpendola poi più volte con il manico della scopa alla testa.

E' stata la sorella gemella ad avvertire la polizia di quanto accaduto. Una terza figlia della donna si era uccisa circa 30 anni fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio non risponde, è a letto privo di sensi: giovane medico in fin di vita

  • Prostituzione fuori controllo, 200 escort attive, clienti anche di giorno

  • Tragico gesto estremo: giovane uomo muore suicida a 38 anni

  • Positivo al coronavirus: altra classe in quarantena, tampone per tutti i compagni

  • Scoppia la tv, la casa si riempie di fumo: donna muore tra le braccia della figlia

  • Addio a Daniela, uccisa dalla malattia: il dolore del marito e della giovane figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento