Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Centro / Vicolo Manzone

Si cosparge di benzina e minaccia di darsi fuoco: "Non lascio la casa"

Attimi di tensione in vicolo Manzone a Brescia, dove la Polizia Locale ha dovuto sgomberare un'occupazione abusiva. Una donna di 48 anni ha minacciato di darsi fuoco

BRESCIA. Venerdì 6 marzo, al mattino, la Polizia Locale è intervenuta in uno stabile di tre piani del centro storico, per sgomberare un’appartamento occupato illegalmente.

Nell’edificio, situato in vicolo Manzone, era stato fatto un sopralluogo alcuni mesi fa ed era stato dichiarato inagibile. All’interno di uno degli appartamenti, gli agenti hanno trovato una donna di 48 anni, già conosciuta per alcuni precedenti penali.

Dato che la 48enne non voleva aprire e minacciava di uccidersi, i poliziotti hanno deciso di sfondare la porta: hanno fatto irruzione mentre si stava cospargendo di benzina con una tanica, tenendo in mano un accendino.

La donna è stata bloccata prima che riuscisse ad appiccare le fiamme. A quel punto, sono riusciti a convincerla ad abbandonare l’edificio, anche grazie all’aiuto di alcuni esponenti del Magazzino 47, che la 48enne aveva chiamato poco prima.

In attesa dell’intervento dei servizi sociali del Comune, due amici arrivati sul posto hanno infine deciso di ospitarla. Gli uomini della Locale hanno così potuto chiudere gli accessi all’appartamento e bloccare tutte le utenze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si cosparge di benzina e minaccia di darsi fuoco: "Non lascio la casa"

BresciaToday è in caricamento