Cronaca

Il 2013 tutto d'un fiato: fatti e misfatti dell'anno che se ne va

Dall'aereo dei coniugi Foresti e Missoni caduto in Venezuela al dramma di Eleonora Cantamessa, dall'inaugurazione della metro alla vittoria di Del Bono alle elezioni comunali: una storia lunga 365 giorni raccontata nei suoi eventi clou

Omicidi, inquinamento, trionfi, inaugurazioni, arresti eccellenti. E' un 2013 intenso quello che Brescia si lascia alle spalle, vissuto di fatti e protagonisti che sono diventati parte, a volte in positivo, più spesso in negativo, della storia recente di questa città.

SONDAGGIO: VOTA L'EVENTO PIÙ IMPORTANTE DEL 2013

foresti-4TRAGEDIA DI LOS ROQUES
4 gennaio - Nei cieli venezuelani scompare improvvisamente la traccia del volo dei coniugi Foresti e Missoni partito pochi minuti prima dalla Gran Roque, l'isola principale di Los Roques. L'aereo non è mai arrivato a destinazione, cioè all'aeroporto Maiquetia di Caracas, da dove i quattro dovevano quel giorno imbarcarsi per l'Italia, al termine di una vacanza trascorsa nell'arcipelago venezuelano. Dopo lunghe ricerche, i resti dell'aereo vengono ripescati il 26 novembre a circa 15 miglia dalla Gran Roque.

DSC00527-2METROPOLITANA
2 marzo - Con 600 aziende locali coinvolte nella realizzazione del progetto, oltre 6mila persone sui cantieri, quattro milioni e mezzo di ore di lavoro umano complessive e due operai morti in corso d'opera, viene inaugurata la metropolitana di Brescia: "Un giorno memorabile che merita di essere ricordato - dichiara quel giorno l'ex sindaco Adriano Paroli - anche con quel classico 'io c'ero' che si usa solo nei momenti più importanti. Un orgoglio per la nostra città, una delle poche volte in cui si è riusciti a fare (bene) quello che si è programmato"

caffaro-3CAFFARO & PCB
31 marzo - Nonostante la situazione dell'inquinamento causato dall'ex sito Caffaro sia nota da decenni, un'inchiesta della trasmissione di Rai Tre "Presa Diretta" ne fa diventare un caso a livello nazionale, portando la questione della bonifica al centro della campagna elettorale per la scelta del nuovo primo cittadino.

giro italia-3GIRO D'ITALIA
26 maggio -
Più di 300.000 persone invadono le vie del centro di Brescia per celebrare la vittoria al 96° Giro d'Italia di Vincenzo Nibali. Tantissimi gli appassionati, ma anche famiglie, bambini e palloncini colorati, in una splendida giornata. Lo Squalo dello Stretto vince dominando: indossa per la prima volta la maglia rosa l'11 maggio, dopo la crono individuale da Gabicce Mare a Saltara, per non mollarla mai più.

del bono-2-7DEL BONO SINDACO
10 giugno - Il candidato del centrosinistra, Emilio Del Bono, strappa, con il 56,5% dei consensi la poltrona al sindaco uscente Adriano Paroli, che si ferma al 43,5%. Dopo cinque anni, la città torna così ad essere guidata dal centro sinistra. "Ero sicuro di poter contare su questa città - dichiara dal palco allestito sotto le arcate di Palazzo Loggia - e non posso che ringraziare tutti i bresciani che mi hanno dato fiducia. Non mi aspettavo una vittoria come questa, vuol dire che l'aria è cambiata davvero".

ono san pietro-2INCENDIO ONO SAN PIETRO
16 luglio - Davide e Andrea Iacovone, 9 e 12 anni, muoiono carbonizzati in un incendio scoppiato all'interno dell'abitazione del padre, Pasquale, anch'esso gravemente ustionato e accusato di aver inscenato il rogo per mascherare un terribile omicidio-suicidio poi riuscito solo in parte. "Bastardo, bastardo, guarda cosa hai fatto", grida la madre dei piccoli alla vista dei feretri il giorno del funerale. Sull'annuncio funebre affisso in paese, la famiglia ha voluto che i nomi dei due bambini comparissero con il cognome materno.

OMICIDIO marilia RIP-2MARILIA
31 agosto - Trovata senza vita nel tardo pomeriggio, riversa sul pavimento nell'ufficio dove lavorava a Gambara, poco lontano dalla chiesa del paese della Bassa bresciana. Pochi giorni più tardi l'autopsia conferma: Marilia Rodrigues Silva Martins, 29enne brasiliana, è stata assassinata. Pesanti gli indizi sull'amante, e padre del bambino che la donna portava in grembo. Claudio Grigoletto viene arrestato e il 13 settembre confessa: "Ma è stato un incidente".

cantamessa-2DOTTORESSA CORAGGIO
8 settembre -
Eleonora Cantamessa, dottoressa del Sant'Anna, è di passaggio con un amico in macchina a Chiuduno e si ferma dopo aver visto a terra il giovane Baldev Kumar, picchiato da una gang di connazionali. Sia lei sia l'immigrato vengono investiti dall'auto condotta da Vicky Vicky, tra l'altro fratello di Kumar. Inutile ogni tentativo di rianimazione. La giovane e solare 44enne muore sul colpo falciata dal veicolo.

lancini-4ARRESTO DI OSCAR LANCINI
8 novembre - Il sindaco di Adro Oscar Lancini, noto per aver ricoperto con il simbolo leghista 'Sole delle Alpi' il polo scolastico cittadino, finisce agli arresti domiciliari con l'accusa di turbata libertà degli incanti e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. Avrebbe  favorito alcune aziende in una gara di appalto per delle opere pubbliche nell'area festa del parco del paese. La misura cautelare dura fino al 29 novembre.
 

Serle 1-2LADRO UCCISO A SERLE
14 dicembre - Un ragazzo di 26 anni di origini albanesi, sorpreso a rubare all'interno di un'abitazione, viene ucciso con un colpo di fucile da caccia dal proprietario di casa, un meccanico di 29 anni, Mirko Franzoni, subito arrestato dai carabinieri: per lui l'accusa di omicidio colposo. Il 19 dicembre il gip decide di non convalidare il fermo: "Non è detto che volesse uccidere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 2013 tutto d'un fiato: fatti e misfatti dell'anno che se ne va

BresciaToday è in caricamento