Cronaca Corso Bazoli

Brescia: alta velocità, proteste NO TAV fanno saltare il dibattito

Spintoni e contestazioni fuori dal Piccolo Teatro Libero di Sanpolino, prima di un convegno sull'alta velocità in cui dovuto intervenire anche Stefano Esposito, senatore piddino

Attimi di tensione lunedì sera a Brescia, dove al Piccolo Teatro Libero di Sanpolino era in programma il dibattito 'Scambi di vedute. Treni ad alta velocità: utili, inutili o dannosi?', cui avrebbe dovuto intervenire anche il senatore del Pd, Stefano Esposito.

L'incontro, organizzato dagli Ecologisti Democratici, è però stato sospeso dopo le contestazioni messe in atto da un gruppo di No Tav, che avrebbe voluto restare all'interno della sala nonostante la capienza fosse già stata raggiunta.

Dopo contestazioni verbali e alcuni 'contatti' all'esterno della sala tra manifestanti e forze dell'ordine per cui la questura ha già avviato indagini, è arrivata la decisione di sospendere il dibattito.


"C'era un gruppo di circa 40 persone che spintonavano, battevano sulle porte - ha spiegato il senatore Esposito -. Credo che ormai si sia superato il livello di guardia. Non è più accettabile questo modo di operare". "Vado in giro per tutta Italia - ha aggiunto - e ho già incontrato contestatori, ma a questo livello non mi era ancora capitato. La polizia ha fatto il proprio lavoro in maniera puntuale. Ma purtroppo ci è stato impedito di fare un dibattito a Brescia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: alta velocità, proteste NO TAV fanno saltare il dibattito

BresciaToday è in caricamento