rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Materassi bruciati, bombolette infiammate contro gli agenti: è rivolta in carcere

Una cinquantina di detenuti hanno scatenato l’inferno, all’interno del penitenziario Nerio Fischione di Brescia

Ancora caos nelle carceri bresciane. Nel pomeriggio di lunedì, una cinquantina di detenuti del penitenziario Nerio Fischione hanno scatenato l’inferno bruciando i materassi delle celle e lanciando oggetti contro i poliziotti. Per mettere fine ai disordini si è reso necessario l’intervento di numerosi agenti della polizia penitenziaria, pure di quelli che non erano in servizio durante la rivolta. Non solo: temendo che la situazione diventasse ingestibile, era stato messo in allarme anche il personale proveniente da altri carceri della regione.  

Materassi in fiamme

Tutto è cominciato quando un detenuto della sezione Nord ha appiccato il fuoco al materasso e a ogni oggetto presente nella sua cella, provocando un intenso fumo all’interno della struttura e facendo scattare la chiamata ai Vigili del Fuoco. Nel trambusto generato dal rogo, un altro detenuto si è arrampicato su una torretta, raggiungendo il terzo piano e mettendo in serio pericolo la sua vita.

Bombolette contro gli agenti

Istanti concitati: anche nella sezione Sud sono stati dati alle fiamme i materassi delle celle. Poi è scoppiato il caos: alcune bombolette di gas - perforate ed incendiate - sono state lanciate contro il personale, così come i bidoni dello sporco; mentre le telecamere dell’impianto di sorveglianza sono state divelte. Per fortuna nessun agente è rimasto ferito, ma non è stato semplice riportare la calma all’interno del penitenziario. 

“Ancora una volta il carcere di Brescia è teatro di gravi disordini - afferma in una nota il coordinatore regionale della Fp Cgil Polizia Penitenziaria, Calogero Lo Presti – il personale di Polizia è allo stremo, tra innumerevoli disordini quotidiani ma anche per le minacce subite, insulti, offese di ogni genere e persino aggressioni. Non si può rimanere inermi dinanzi ad uno scempio simile. Le politiche attuate nella gestione delle carceri lascia molto a desiderare: c’è bisogno di una svolta significativa ed urgente.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Materassi bruciati, bombolette infiammate contro gli agenti: è rivolta in carcere

BresciaToday è in caricamento