Niente acqua in multisala: su Facebook la furia dei genitori

"Vogliono obbligare i nostri figli a bere bevande gassate". La polemica nata sui social prosegue sulle pagine dei giornali: mamme e papà infuriati con i gestori delle due multisale di Brescia

Foto d'archivio

Niente acqua (portata da casa) alla multisala. E infuria la polemica. Tutto è cominciato da una lettera, scritta da una mamma e pubblicata sulle pagine di BresciaOggi. Poi rimbalzata su Facebook, ripresa ancora dal quotidiano. Fino a creare un piccolo grande caso.

Il tema è questo: alle multisale Oz e Wiz di Brescia non si può portare l’acqua in bottiglia da fuori. Un divieto che in realtà proseguirebbe da anni, e su cui la società di gestione (‘Il Regno del Cinema’) al momento non avrebbe nulla da dire.

Al cinema con i suoi tre figli – questo in sintesi il racconto di mamma Arianna – bambini dai 4 agli 8 anni. Prima di entrare in sala ordinano da bere: quattro bottigliette di acqua e una Coca Cola. Niente da fare, l’acqua non si vende. “Ce l’hanno al bar qui a destra – avrebbe risposto la commessa – ma solo in bicchiere, ed è vietato portarlo fuori dall’area”.

Su Facebook la sentenza pare già scritta: non vendono l’acqua perché il guadagno sarebbe irrisorio. “Il problema non è solo che vendono acqua – continua Arianna – ma che è proprio proibito portarla in sala”. E ancora sui social si leggerebbero di stratagemmi di ogni tipo, per sopperire alla mancanza. Sul web le mamme e i papà sembrerebbero davvero infuriati.

“Ho polemizzato mezzora con il responsabile – scrive un’amica di Arianna – anche perché ho fatto notare che mio figlio è diabetico, e non può assumere bevande zuccherate. Sapete che mi ha risposto? Poverino. Ma niente acqua!”. 

Ci sarebbe pure un cartello: “L’accesso alle sale è consentito solo con prodotti acquistati al bancone dei pop corn”. Pop corn, appunto. E bibite gassate servite alla spina. Qualcuno scrive che alla Wiz al bar l’acqua la vendono ‘intera’, e portarla dentro non è un problema. Sarebbe più difficile alla Oz. Ma ormai la ‘bolla dell’acqua è scoppiata’, e di certo non finirà qui.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento