Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Multe all'auto blu. Paroli: "Sabotaggio", PD: "Dove andava in autostrada?"

Non si ferma lo scandalo che ha investito la Loggia riguardante le 47 multe prese e mai pagate dal primo cittadino, che parla di un sabotaggio interno alla macchina amministrativa del Comune

Continua a tener banco in comune lo scandalo delle multe prese, e non pagate (per un totale di 21.000), dall'auto blu del sindaco Adriano Paroli.

L'opposizione piddina coglie la palla al balzo e va subito all'attacco, criticando innanzitutto la linea difensiva del primo cittadino che, "per non rispondere alle sue responsabilità", si è giustificato dicendo di essere stato "sabotato".

Dunque, secondo Paroli, qualche dipendente comunale infedele avrebbe volutamente nascosto le multe per danneggiarlo, prevedendo - una vera e propria mente diabolica, non c'è che dire - che prima o poi sarebbe montato uno scandalo.

Se proprio ci si voleva difendere senza un'assunzione di responsabilità, sarebbe stato più avveduto parlare di qualche falla nella macchina amministrativa, ma sostenere la tesi di un sabotaggio voluto sembra davvero non reggere.

Comunque, prima di trarre conclusioni, è giusto e corretto aspettare  i risultati dell'indagine interna avviata dal direttore generale del Comune, Alessandro Triboldi, che - a differenza del sindaco - anziché di sabotaggio parla di "anomale disfunzioni della struttura organizzativa preposta, dato che - di norma - le multe vengono trasmesse al settore che ha in carico l'auto, dove il dirigente responsabile valuta se imputarle al dipendente o se, in caso ce ne fossero gli estremi, presentare istanza di archiviazione presso l'autorità territorialmente interessata. Mentre le multe al sindaco Paroli risultano non essere mai state consegnate ai destinatari".

- In Italia circolano 64.524 auto blu, 673 solo nel Bresciano

Il PD, sempre per voce di Del Bono, solleva poi altre questioni fondamentali. Anzi, per il nostro giornale, ancor più fondamentali delle multe in sé, dato che Paroli ha assicurato che le pagherà di tasca propria: "Dove andava con l'auto blu? Perché viaggiava con l'auto blu del comune in autostrada? A quali ore sono state prese le multe?".

Per avere risposta a queste domande, bisognerà attendere la lettura dei verbali. Sperando per Paroli che non emerga che si sia fatto portare a Roma con l'auto di rappresentanza del Comune quando ancora aveva il doppio incarico di sindaco e parlamentare.









 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe all'auto blu. Paroli: "Sabotaggio", PD: "Dove andava in autostrada?"

BresciaToday è in caricamento