menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morto 47enne di Urago d'Oglio dopo un'iniezione di calmante

Giacomo Zotti è deceduto a seguito di un tentato di ricovero per Trattamento Sanitario Obbligatorio. Alla vista di medici e Polizia, è uscito di casa brandendo un bastone. A quel punto una dottoressa gli ha iniettato un calmante

Giacomo Zotti, 47 anni, residente a Urago d'Oglio, è morto ieri notte nel bresciano durante un tentato ricovero per Trattamento Sanitario Obbligatorio. L'uomo alla vista del medico e degli infermieri del 118 e di alcuni agenti di Polizia locale intervenuti, è uscito dalla propria abitazione brandendo un bastone. A quel punto una dottoressa del 118 gli ha iniettato un calmante.

ZOTTI NON SI RIPRESE PIU' DA UN GRAVE INCIDENTE D'AUTO IN CUI FU L'UNICO SOPRAVVISSUTO

Poco dopo l'uomo ha avuto un malore ed è stato trasportato all'ospedale di Chiari; da qui è stato trasferito in eliambulanza all'ospedale Civile di Brescia, dove è giunto già cadavere. Gli agenti hanno rinvenuto diversi farmaci e alcolici all'interno dell'abitazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Barista decide di non chiudere più: già 20 multe per lui e i suoi clienti

Coronavirus

Festa abusiva tra le mura di casa: 4.400 euro di multa per 11 ragazzi

Coronavirus

Coronavirus: a Brescia 186 casi e 17 morti, i nuovi contagi Comune per Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento