Cronaca Mompiano / Via Villasca

Il marito muore in casa: lava e imbocca il cadavere per oltre un mese

Tragedia della solitudine nel quartiere di Mompiano: un uomo di 87 anni, morto probabilmente da un mese, è stato vegliato per tutto questo tempo dalla moglie

Solo l'autopsia potrà stabilirlo: la certezza, per ora, è che l'uomo era già morto parecchie settimane, forse già da più di un mese. Gli agenti della Volante e gli operatori del 112 si sono trovati davanti una scena che mai avrebbero creduto: un uomo morto da tempo, il cadavere quasi mummificato, seduto su di una sedia a due passi dall'ingresso.

La moglie, che di prima battuta non voleva aprire la porta, è stata ricoverata in ospedale per accertamenti. Più che fisici soprattutto psichici: la donna avrebbe raccontato di come fosse convinta che il marito fosse ancora vivo. E lei, nel silenzio della solitudine, lo ha dunque vegliato per un mese, o quasi.

Il tempo insomma del suo decesso, che verrà stabilito solo con l'autopsia. La tragedia si è consumata nel silenzio delle villette di Mompiano, al civico 32 di via Villasca, ai piedi del Colle Sant'Eusebio. Un quartiere tranquillo, dove in tanti sono pensionati. La coppia in questione si faceva vedere poco, non erano molto mondani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il marito muore in casa: lava e imbocca il cadavere per oltre un mese

BresciaToday è in caricamento