Sul tetto col trapano per rubare il rame: arrestati due bresciani

Grazie alla segnalazione di alcuni testimoni, due bresciani sono stati colti sul fatto e bloccati dopo il tentativo di fuga

Fonte: web

In pieno giorno, tanto che potevano sembrare normalissimi operai al lavoro, sono saliti sul tetto in costruzione di una villetta in via Montini, a Mompiano, e "armati" di trapano hanno iniziato a staccare una canalina di rame, per rubarla. Due bresciani di 27 anni, entrambe con precedenti alle spalle, sono finiti nei guai. 

A lanciare l'allarme sono stati alcuni residenti della zona, insospettiti dall'attività dei due giovani. All'arrivo della Volante della Polizia uno dei due ha tentato di scappare ed è stato bloccato lungo la strada, sotto l'auto dove ha tentato di nascondersi, l'altro è stato fermato direttamente al piano superiore della villetta.  

Sulla loro auto gli agenti hanno trovato alcuni arnesi tipici dello scasso, oltre a un grosso blocco di alluminio: evidentemente i due erano specializzati nella ricettazione di metalli. Entrambi arrestati (uno aveva precedenti specifici di rapina, ed è stato sottoposto ad affidamento in prova), sono finiti davanti al giudice: uno è stato rimesso in libertà, per l'altro è scattato l'obbligo di firma.  

Potrebbe interessarti

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

  • La ciclabile dei sogni batte ogni record: in un anno visitata da 325.000 persone

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Sfonda il parabrezza, sbalzato sull'asfalto per diversi metri: muore a soli 26 anni

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Stroncato dalla malattia, papà di due bambine muore a soli 34 anni

  • Terribile incidente: schiacciato da 15 tonnellate di acciaio, muore padre di famiglia

Torna su
BresciaToday è in caricamento