Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Maniaco sessuale insegue una ragazzina, poi inizia a palparla e a baciarla

E' successo martedì 3 giugno, sul treno della linea Brescia - Parma: l'uomo è accusato di violenza sessuale nei confronti di una minorenne.

Foto d'archivio

Prima le ha fatto pesanti avances a sfondo sessuale sulla banchina, poi l’ha seguita sul treno passando a veri e propri palpeggiamenti: è stato identificato e arrestato l’uomo di 63 anni che, martedì 3 giugno, avrebbe molestato una ragazza di 17 anni sul treno della linea Brescia-Parma. I carabinieri di Brescia hanno identificato il 63enne, residente nella Bassa, e sulla base di un’ordinanza di custodia cautelare lo hanno arrestato e condotto in carcere. L'uomo dovrà ora rispondere dell’accusa di violenza sessuale nei confronti di una minorenne.

L’episodio è accaduto la notte del 3 giugno: la 17enne stava attendendo sulla banchina il treno per tornare a casa quando un uomo le si è avvicinato e, con proposte a sfondo sessuale, ha iniziato a importunarla. La giovane fin da subito ha rifiutato fermamente ogni avances. Una volta arrivato il treno, la minorenne pensava di essersi liberata dell’uomo, ma l’incubo non era finito. Il 63enne l’ha infatti seguita e si è seduto sul sedile accanto a lei: lì ha iniziato a palpeggiarle ripetutamente le gambe e i fianchi, fino a quando con un braccio le ha bloccato la testa e ha cominciato a baciarla contro la sua volontà.

La giovane ha però attirato l’attenzione degli altri passeggeri, che hanno subito allertato il capo treno, il quale ha chiamato il 112. Quando il treno è arrivato alla stazione di San Zeno Naviglio, i carabinieri di Brescia erano lì ad attenderlo. Le indagini sono partite immediatamente e martedì 8 giugno è stata disposta un’ordinanza di custodia cautelare per il 63enne. L’arrestato è stato condotto al carcere di Canton Mombello a Brescia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maniaco sessuale insegue una ragazzina, poi inizia a palparla e a baciarla

BresciaToday è in caricamento