rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca Brescia 2 / Via Cefalonia, 55

Giovane rider molestata al parco: "Avances sessuali durante il lavoro"

Avvicinata da un uomo, molestata e insultata

La vittima è una giovane donna bresciana, di poco più di 30 anni: nel pomeriggio di domenica, al Parco Tarello di Brescia, sarebbe stata molestata da un uomo, un probabile assiduo frequentatore del parco, mentre aspettava ordini e consegne (lavora come rider per Just Eat). Sarebbe stata prima avvicinata, e di fronte al suo rifiuto anche insultata e minacciata.

La denuncia del sindacato

Lo rende noto la Filt Cgil in una nota: "La lavoratrice, molto scossa per l'accaduto, ha segnalato immediatamente l'episodio e come sindacato siamo subito intervenuti. L'azienda ha quindi individuato un nuovo punto di ritrovo in città, meno isolato e più centrale, per evitare che si ripetano fatti simili. Crediamo indispensabile che le lavoratrici possano svolgere la loro mansione senza sentirsi insicure e minacciate".

L'episodio è l'occasione per parlare, ancora, delle difficoltà del lavoro da rider: "L'individuazione di un nuovo punto di ritrovo - scrive ancora il sindacato - non risolve i molteplici problemi di chi lavora perennemente esposto a intemperie, al caldo e al freddo, spesso con forme di lavoro precarie e che non possiede neanche una sede dove poter sostare in sicurezza e in modo dignitoso, nell'attesa tra un ordine e un altro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane rider molestata al parco: "Avances sessuali durante il lavoro"

BresciaToday è in caricamento