menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia la moglie di gettare il figlio di otto mesi dalla finestra

Un 39enne di origini tunisine è stato arrestato nella sua casa in via San Faustino dopo essere stato denunciato dalla moglie. La donna, del 1974 e anch'essa tunisina, in passato era stata oggetto di maltrattamenti

La Polizia ha arrestato un tunisino di 39 anni nella sua casa in San Faustino dopo essere stato denunciato dalla moglie. L'uomo, in una lite con la donna, aveva minacciato di gettare dalla finestra il figlio di soli otto mesi. Alla chiamata della moglie, tunisina del 1974, due volanti si sono immediatamente recate all'indirizzo segnalato e, entrati in possesso delle chiavi dell’abitazione, sono entrati nell’appartamento.

In soggiorno, sdraiato su un materasso, l’uomo e, poco distante, seduto e apparentemente tranquillo, il bambino. Immediatamente gli agenti, anticipando qualsiasi possibile reazione dell’uomo, hanno messo in sicurezza il piccolo, recuperando al contempo il coltello da cucina con cui poco prima aveva minacciato la moglie.


In questura è risultato che, con nominativi diversi, a carico del tunisino ci sono numerosi pregiudizi di polizia sempre per maltrattamenti, lesioni personali, rissa, oltre che per possesso ingiustificato di armi. Si è scoperto inoltre che, anche in passato, la donna era stata oggetto di maltrattamenti in altre diverse occasioni, ma non aveva mai avuto il coraggio di denunciarli. Il 39enne tunisino, irregolare sul territorio, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: a Brescia 186 casi e 17 morti, i nuovi contagi Comune per Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento